Size Guide Ray Ban Wayfarer

Size Guide Ray Ban Wayfarer

Lontano dalle solite frasi precotte, il cantante trentunenne parla senza filtri. Definisce la sua musica “un pop non tanto popolare” e non nasconde l’antipatia per i tentativi di ingabbiarla in categorie tradizionali; non risparmia neppure qualche insulto ai critici che la associano a generi come l’indie folk o lo psych folk. “Questa è pigrizia mentale: spesso nei miei concerti non uso neanche uno strumento acustico”.

L’esordio di Leste Chen al lungometraggio è un affresco intimista e acuto delle esperienze di vita di quattro ventenni, vicende probabilmente molto simili a quelle vissute del regista stesso, visto che Chen è appena 23enne.I quattro sono esemplari di quella che i media definiscono “strawberry generation”, una generazione di giovanissimi taiwanesi completamente allo sbando che conducono un’esistenza a base di droga, sesso casuale e teppismo, all’insegna della più truce disillusione.Non c’è una vera e propria storia, ma piuttosto una serie di avvenimenti che in qualche modo sono legati tra loro e tutti concorrono a disegnare le personalità dei protagonisti. Difatti il film è diviso in quattro capitoli: “Morte”, “Capelli”, “Tatuaggi”, “Fotografie”, nel corso dei quali i ragazzi hanno a che fare con il sesso etero e omosessuale, la violenza, l’aborto, la droga, il suicidio e quant’altro, in un percorso che li vede pressoché estranei a tutto quanto riguarda le loro vite, eccezion fatta per la loro amicizia. Per quanto sfocata e dichiaratamente effimera, l’amicizia è l’unico valore cui i quattro ragazzi si affidano consapevolmente nel fare delle scelte: il resto è pura casualità.Disinibiti è un film che porta a riflettere, straordinariamente interessante se pensiamo alla giovane età del suo regista.

Times, Sunday Times (2016)That was what finally him to return. The Sun (2008)The warriors have been to take wives who have not undergone the brutal cutting. Times, Sunday Times (2014)Our captain finally our spinner to bring up some fielders. Sul palcoscenico lo raggiunge poi Red Canzian e svela che la cover scelta per questa seconda puntata è “Yes i know my way”. “La settimana scorsa è stato fatto un omaggio a Pino Daniele, oggi vogliamo farlo noi” chiarisce Red Canzian che, stasera, suona il basso e accompagna Marco. Tocca poi ai giudici votare: il cantante conquista un’ottima votazione, un bel 54.

Il detective Welles, uomo integro la cui unica trasgressione consiste nel fumo clandestino di qualche normale sigaretta, riceve un incarico particolare. Deve scoprire se il film trovato nella cassaforte di un riccone deceduto da poco sia o meno uno snuff movie, cioè un film in cui le sevizie e gli omicidi non sono simulati ma veri. Da qui parte un’indagine che lo porterà a visitare un inferno reale difficilmente immaginabile.


Leave a Reply

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie