Ray Ban Sonnenbrillen Damen Pilotenbrille

Ray Ban Sonnenbrillen Damen Pilotenbrille

Si trasforma in un curioso agente immobiliare in Spanglish (2004), compare in un piccolo ruolo in Idiocracy (2006) e partecipa al film tv Broken Trail Un viaggio pericoloso (2006). Si appresta a diventare un volto noto della commedia americana proprio quando viene ingaggiato per il blockbuster Spider Man 3 (2007), dov’è l’Uomo Sabbia, uno dei perfidi nemici dell’Uomo Ragno.La consacrazione nella commedia americanaDopo aver partecipato a uno dei film più costosi della storia del cinema, la sua carriera non si è più fermata. Affianca Sarah Jessica Parker nella frizzante commedia Smart People (2008), è il protagonista del thriller Don McKay (2009) di Jake Goldberger, ed è uno dei comici spalla di Eddie Murphy nella tenera commedia sentimentale Immagina che (2009).

La Maladrerie è un quartiere di case popolari vicino Parigi, progettato a partire da un’utopia. 900 appartamenti, progettati dall’architetto R. Gailhoustet, tutti diversi tra loro, come le persone che li abitano. Margolin, e Sulle tracce dell’assassino (1988) con Sidney Poitier. Quest’ultimo è un avvincente giallo d’ambientazione mondiale ma non è comunque uno dei migliori film di Spottiswoode, malgrado mostri quanta professionalità (la scelta delle inquadrature e i movimenti di camera non sono mai banali e le scene, soprattutto quelle più crude, emozionano lo spettatore) questo regista abbia acquisito da quando ha cominciato a muovere i suoi primi passi nel cinema. Arriva invece, nel 1989, Turner e il casinaro, una modesta commedia poliziesca con Tom Hanks nelle vesti di un detective, per l’appunto Turner, che deve fare coppia con un cane poliziotto.

Ma soprattutto interpreta la mitica cantante Edith Piaf ne La vie en rose per la regia di Olivier Dahan, ruolo perfetto per lei che sognava di fare la cantante. La Cotillard offre un ritratto intenso e partecipe dell’artista francese maledetta, un’interpretazione di un naturalismo sconvolgente che non perde la sua tensione neanche nelle scene di canto (ovviamente eseguite in playback). L’interpretazione della Cotillard riesce a trascinare giù fin nel gorgo di alcool e droga che aveva avvolto Edith Piaf con un coinvolgimento che porterebbe a scomodare paragoni con interpretazioni che in passato hanno fatto la storia del cinema.Nel 2009 Marion compare nel film di Rob Marshall Nine: originariamente creato per il teatro, il musical Nine (vincitore del Tony Award) è un adattamento di 8 di Federico Fellini e alla Cotillard tocca il ruolo di Luisa, la moglie di Guido, un regista cinematografico che deve trovare un equilibrio nelle relazioni con le tante donne della sua vita, compresa sua moglie, l’amante, la musa, l’agente e sua madre.


Leave a Reply

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie