Ray Ban Children&S Frames Uk

Ray Ban Children&S Frames Uk

Cerca un cinemaDopo il risultato nient’affatto soddisfacente dei due film precedenti Il peccato di Lady Considine (1949) e Paura in palcoscenico (1950) Hitchcock aveva bisogno di realizzare un film che, almeno a tavolino, potesse contare su un successo sicuro. Il soggetto, tratto da un romanzo di Patricia Highsmith, fu scelto dallo stesso Hitch, che lo sentiva particolarmente congeniale. La scrittrice allora al suo esordio si sentì assai lusingata dall’attenzione del regista, ma quando scoprì che la cifra stanziata per l’acquisto dei diritti era di soli duemila dollari fu piuttosto delusa: la reputazione e le vendite che ricavò in seguito da questa collaborazione resero comunque l’affare assai fruttuoso..

Il generale Huo An, un unno adottato e cresciuto da un generale cinese, è il custode della pace e del delicato equilibrio tra le 36 nazioni. Un giorno di fronte al Cancello dell’Oca Selvaggia si presenta Lucius, un generale romano coraggioso quanto rispettoso del codice d’onore militare, che ha il compito di proteggere il piccolo Publius dal sanguinario fratello maggiore Tiberius. Tra Huo e Lucius nasce una sincera amicizia, ma l’esercito di Tiberius è alle porte..

Un film sulla vecchiaia di un autore appena maturo e certo non vecchio sconta subito questo. Un film con protagonisti di successo sconta un che qui trovo imbarazzante. I due dati assieme ci danno un film che della vecchiaia non riesce a parlare e da questo la “giovinezza ” proposta risulta vista in uno specchio deformato.

Erostrato, le minacce del mitomane di Cesiomaggiore Un’escalation di minacce e azioni criminali. Il mitomane di Cesiomaggiore (Belluno) che si firma Erostrato è tornato a colpire lasciando in un asilo una busta di caramelle gommose alla frutta infilzate con gli spilli. l’ultimo atto di un’inquietante serie di intimidazioni che portano la stessa firma, dagli incendi, agli imbrattamenti delle chiese, alle lettere minatorie con la polvere bianca.

Come in moltissime altre opere di Hitchcock, anche in Rebecca il senso del pericolo è soprattutto psicologico, vale a dire che ha origine nella mente della protagonista, tormentata dall’ombra onnipresente del fantasma di Rebecca, la quale pure dopo la sua morte continua ad incombere sulle esistenze dei personaggi. E infatti, il tema centrale del film è proprio l’impossibilità di liberarsi dagli spettri del passato, un elemento che Hitchcock riprenderà in seguito in un altro dei suoi titoli più noti, come Vertigo (1958). Straordinarie le interpretazioni di tutto il cast, in particolare della bravissima Joan Fontaine, che riesce ad esprimere in maniera eccellente le angosce della sua eroina..


Leave a Reply

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie