Ray Ban 5315D 5211

Ray Ban 5315D 5211

Le recenti produzioniDopo un 2008 non troppo fruttuoso, due pellicole di modesto successo in terra natìa, Senza apparente motivo di Sharon Maguire e Sex list Omicidio a tre di Marcel Langenegger, lo aspetta un 2009 ricco di collaborazioni importanti in I love you Philipp Morris con Jim Carrey, nel blockbuster Angeli e Demoni diretto da Ron Howard al fianco dell’immancabile Tom Hanks, nel divertente L’uomo che fissa le capre per il quale è stato scelto da Grant Heslov e George Clooney e in Amelia con il quale la regista Mira Nair racconta la vicenda della celebre pilota americana Amelie Earheart, interpretata dalla brava Hilary Swank. Passa da un genere all’altro con abilità e talento: nel 2009 recita il ruolo del compagno gay di Jim Carrey nella commedia Colpo di fulmine Il mago della truffa, mentre l’anno successivo è il protagonista del thriller L’uomo nell’ombra, nel quale viene diretto da Roman Polanski. E dopo una piccola parte nella favola per bambini Tata Matilda e il grande botto, nel 2012 torna a far parte di un thriller, con Michael Fassbender e Gina Carano: Knockout Resa dei conti, per la regia di Steven Soderbergh, ed è protagonista de Il pescatore di sogni di Lasse Hallstrm e del thriller The Impossible di Juan Antonio Bayona.

Ma gli abiti definitivi nasceranno durante le prove, osservando come si muovono i cantanti. Magari rovistando nei bauli di ognuno di loro. Una gonna, un pizzo, un cappello dei nonni. Un tema contemporaneo, ribadisce il direttore Fabrizio Del Noce, così come le fiction Rai che vanno in onda in questo periodo perché rispecchiano quello che è un vero e proprio intendimento culturale, quello cioè di occuparsi del sociale. Quando si parla di morti sul lavoro, tutti dovrebbero riconoscersi ed interessarsi, non soltanto per ridurre le morti, ma gli incidenti stessi, come è stato egregiamente raccontato nella sceneggiatura di Giancarlo De Cataldo, Monica Zapelli e Luciano Manuzzi. Compito del servizio pubblico, sottolinea Del Noce, non è quello di indicare colpevoli o innocenti, ma di coinvolgere l’opinione pubblica per tenere alta la guardia e tutelare i più deboli.

Un famoso reporter lanciatissimo nella professione, ma ormai sazio e annoiata dalla vita, scopre un giorno l’opportunità di ricominciare tutto daccapo. Rinvenuto il cadavere di un uomo che gli somiglia, inscena una finta morte, assumendo la personalità del defunto. Mal gliene incoglie.

Non urlare o ti sparo, è la minaccia. Lei, terrorizzata, resta immobile. In pochi attimi il malvivente infila le mani in cassa arraffando 900 euro. un periodo davvero fortunato per Boldi, che si conferma comico eccezionale e richiesto, quando viene scelto per il cast di Yuppies I giovani del successo (1986) da Carlo Vanzina, cui seguiranno Scuola di ladri (1986) e Fratelli d’Italia (1989), entrambi per la regia di Neri Parenti. Il tubo catodico continua a fare da amplificatore alla sua simpatia: “Fantastico 8” e “Scherzi a parte” ne decretano il successo a livello nazionale, tanto che verrà premiato con il Telegatto come “Personaggio dell’anno”.Il lungo sodalizio con Christian De SicaCon l’arrivo degli anni Novanta e l’incontro con Christian De Sica, nascerà un lungo sodalizio artistico che darà luogo a quella serie di film che verranno definiti dalla critica “cinepanettoni”: commedie dalle battute facili (doppi sensi e parolacce), accompagnate da una colonna sonora orecchiabile e dalla soubrette del momento, puntualmente in programmazione durante le feste natalizie. Tutto inizia con Vacanze di Natale ’90 (1990) di Enrico Oldoini e proseguirà con Vacanze di Natale ’91 (sempre di Oldoini) e Vacanze di Natale ’95 (di Neri Parenti).Poco amati dalla critica, ma applauditi e graditi al pubblico, Boldi riuscirà a conciliare i due gusti partecipando al film di Carlo Vanzina Sognando la California (1993), un road movie italiano davvero piacevole in cui si affianca anche al sex symbol Bo Derek.


Leave a Reply

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie