Occhiali Ray Ban Beneficenza

Occhiali Ray Ban Beneficenza

L’anno successivo è nel cast nella divertente commedia che vede il ritorno degli adorabili pupazzetti canterini sul grande schermo: I Muppet, con la regia di James Bobin e nel 2013 torna in Una notte da leoni 3. Nel 2014 recita nel film premio Oscar Birdman, di Alejandro Gonzlez Irritu e l’anno successivo entra nel cast Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza. Nel 2016 è in Masterminds I geni della truffa di Jared Hess e ne Le spie della porta accanto di Greg Mottola.Non c’è dubbio che la saga di Una notte da leoni sia stata uno dei maggiori fenomeni cinematografici di questi ultimi 15 anni.

Nel 1986 consegue il diploma e comincia a lavorare in teatro, diretto dal regista Jean Louis Barrault.Gli esordi e la prima collaborazione con l’amico KassovitzL’esordio ufficiale nel mondo del cinema avviene tre anni dopo con il film Les cigognes n’en font qu’à leur tte, seguito da Les clés du Paradis (1991) e dall’opera prima dell’amico Mathieu Kassovitz, intitolato Métisse (1993).Nel ’95 ottiene il piccolo ruolo di Camille Desmoulins in Jefferson in Paris, lavoro sfortunato di James Ivory che, malgrado la realizzazione di un film confuso, offre un’ottima vetrina per il giovane Vincent. Con l’interpretazione appassionata dello sbandato Vinz, uno dei giovani della banlieu parigina impegnato in una guerriglia urbana con la polizia, protagonista dello sconvolgente L’odio di Kassovitz, arriva il successo e due premi César.L’anno successivo è in Italia per girare L’appartamento di Gilles Mimouni: sul set conosce Monica Bellucci, qui agli esordi cinematografici e se ne innamora portandola con sé in Francia e sposandola qualche anno più tardi.L’amore: a casa come sul setDopo la commedia Come mi vuoi, al fianco di Enrico Lo Verso, per Vincent comincia un periodo cinematografico segnato dalla collaborazione fissa con l’ex modella Monica: è nell’isterico Dobermann (1997), nel quale interpreta un malavitoso capo di una banda di killer, e nel drammatico Il piacere e i suoi piccoli inconvenienti (1998), dove appaiono anche l’italiano Michele Placido e l’amico Kassovitz. Nel 1999 è in Méditerranées, pellicola inutile se non per il contributo a incarnare l’ennesimo tassello nella costruzione del mito di “bello e dannato” dell’attore.

Ovazione. Per la disperazione del loro angelo custode, l’agente FBI Tommy Lee Jones, altro eroe veterano, parente, forse con minore mitologia ma stretto, dell’eroe eponimo protagonista. Gente della vecchia guardia dunque. Un viaggio attraverso i suoi ricordi e le sue interpretazioni. Un’analisi pensata per lasciare un segno indelebile sul suo stile, sul cinema e sul costume delle varie epoche che ha rappresentato.”Diva! realizza il mio desiderio di raccontare l’affascinante, continuo e invisibile intreccio che c’è tra la vita privata di un’ artista e quella pubblica, professionale, e lo fa attraverso la storia di una grande attrice italiana che è diventata un mito del teatro e del cinema di tutto il mondo: Valentina Cortese. Mostra del Cinema di Venezia, Diva! di cui mostriamo in anteprima in trailer ufficiale sarà al cinema da giovedì 7 giugno.


Leave a Reply

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie