Gafas De Sol Ray Ban Baratas Polarizadas

Gafas De Sol Ray Ban Baratas Polarizadas

Il tutto prima di arrivare a quella che è forse la loro commedia più sofisticata, remore del retaggio Katherine Hepburn e Spencer Tracy (o Cary Grant) con Prima ti sposo, poi ti rovino (2003).I piccoli progettiAccanto al lavoro come registi e sceneggiatori, i Coen da sempre sono produttori dei loro stessi film, ma anche di opere dirette o con i loro amici come Babbo Bastardo e il bellissimo musical italo americano Romance Cigarettes (2005) con Susan Sarandon e Christopher Walken. Dopo il grande insuccesso di Ladykillers (2004) con Tom Hanks, rifacimento de La signora omicidi prediligono piccoli progetti come nel caso di Paris, je t’aime (2006, nel quale interagiscono perfino con Gérard Depardieu) con il corto Tuileries e il corto World Cinema appartenente all’opera multimanuale A ciascuno il suo cinema, dove hanno collaborato con Jane Campion, Michael Cimino, David Cronenberg, Manoel de Oliveira, Takeshi Kitano, Lars von Trier, Wim Wenders, Wong Kar Wai, Zhang Yimou, David Lynch, Nanni Moretti, Roman Polanski e Théo Angelopulos.Gli ultimi anniRitornano, ritrovando la loro creatività e la classe dei loro primi capolavori con la trasposizione dell’omonimo romanzo di Cormac McCarthy Non è un paese per vecchi (2007), conquistandosi un Golden Globe per la loro migliore sceneggiatura, e con Burn After Reading (2008) con Brad Pitt e John Malkovich, anche se è soprattutto con il primo titolo che racconta la storia di un uomo che trova in una zona desertica un camioncino con un carico di eroina e una valigetta con due milioni di dollari, scatenando una serie di reazioni a catena che lo faranno preda di un pericoloso inseguitore a confermare un’estrema coerenza con la scelta di narrare i mutamenti di questo nostro mondo.Il 2009 è l’anno di A serious Man, dove Michael Stuhlbarg interpreta Larry Gopnik, professore di fisica con molti guai.Nel 2011 arriva Il Grinta, brillante rifacimento dell’omonimo western di Henry Hathaway con Jeff Bridges e Matt Damon. Aspettano qualche anno prima di tornare a dirigere: nel 2013 si aggiudicano il Gran premio della Giuria al Festival di Cannes 2013 grazie alla ballata A proposito di Davis, dedicata stavolta al musicista folk Llewyn Davis (Oscar Isaac).

Il 16 novembre uscirà in sala il penultimo capitolo della saga sentimental vampiresca di Twilight, Breaking Dawn parte I: L’eternità è solo l’inizio, e a presentarne alcune scene in anteprima al festival non sono venuti i divi Stewart e Pattinson, ma i comprimari Jackson Rathbone e Nikki Reed.Eppure, dopo un primo momento di delusione, la presenza dei due attori a Roma è stata accolta come una piccola epifania dallo sparuto zoccolo duro di fan. Perché lui, il vampiro Jasper Hale del film, si concede alle ammiratrici come Pattinson non ha mai fatto, forte della sua seconda vita da musicista che l’ha abituato al palco e al contatto col pubblico. E lei, Rosalie nel film, sfodera un carisma che non fa rimpiangere il broncetto muto della Stewart: attrice e anche scrittrice, produttrice e regista, la Reed ascolta le domande, si prende tempo per rispondere, dice cose franche e chiare.


Leave a Reply

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie